PARLERÒ SOLO DI CALCIO

Il titolo di questo post è anche il titolo di un libricino scritto da Tito Boeri, in occasione dei dieci anni di vita della testata web lavoce.info, nel quale l’economista parla dello sport più amato dagli italiani.

Boeri identifica quattro peculiarità del nostro calcio e attorno a queste sviluppa il suo testo.
In sintesi esse sono:

  1. si investe poco nei giovani, escludendoli sistematicamente da posizioni di rilievo
  2. esiste un forte potere mediatico in grado di condizionare pesantemente la competizione sportiva
  3. i controllori (organismi, autorità, individui che dovrebbero far rispettare le regole) sono spesso ostaggio dei controllati
  4. ci sono gravi forme di corruzione

Nel testo si parla solo di calcio…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *